(URITAXI): «PRIMA REGOLE, POI ANALISI DOMANDA»

NCC, BITTARELLI OMR0000 4 ECO TXT Omniroma-NCC, BITTARELLI (URITAXI): «PRIMA REGOLE, POI ANALISI DOMANDA» (OMNIROMA) Roma, 14 feb – «Non credo che nessuno abbia interesse a creare disoccupazione o scompensi nel settore del trasporto non di linea discapito dell’utenza. Riteniamo però sacrosanto il diritto di ogni comune d’Italia, e non solo di quello di Roma, di stabilire a seconda delle proprie necessità il giusto equilibrio tra domanda e offerta in maniera tale da consentire, da un lato un servizio sempre più adeguato alle nuove necessità di trasporto, e dall’altro la garanzia di sopravvivenza economica degli operatori. Cosa che oggi purtroppo non avviene». Lo dichiara in una nota Loreno Bittarelli, presidente nazionale di Uritaxi. «Le cause di questo – aggiunge – sono da ricercare in primo luogo nell’eccessivo permissivismo degli anni passati, nel corso dei quali approfittando dei vuoti legislativi delle normative esistenti, si è letteralmente drogato il mercato, creando un forte squilibrio tra domanda e offerta. Ben vengano quindi nuove norme, come quelle contenute nel Decreto milleproroghe, che successivamente potranno anche essere perfettibili. Soltanto dopo la loro attuazione, saremo in grado di ricercare insieme, tramite una seria analisi, l’effettivo equilibrio tra domanda e offerta nel settore dei taxi e degli ncc. L’importante oggi è condividere tutti insieme lo stesso primario obiettivo: quello di ripristinare le regole e la legalità in un settore ormai da troppo tempo in balia dell’approssimazione e dell’abusivismo». red 141748 feb 09