UNA SUPERCAR MCLAREN P1 DA SOGNO DIVENTA TAXI A TAIWAN 

McLaren-P1-taxi-1-e1433149667812(ANSA) – ROMA, 1 GIU – La notizia partita da Taiwan e rimbalzata, via web, in tutto il mondo di una improbabile McLaren P1 trasformata in taxi, riapre il dibattito sul crescente ‘appeal’ che i bolidi sportivi hanno in alcuni mercati del mondo – come appunto l’Asia – e le opportunità commerciali che sono legate alla possibilità, per chi non si può permettere di spendere cifre che spaziano da 200mila a oltre 1 milione di dollari, di salire a bordo di una di queste auto e farsi notare, se non come guidatore, almeno come passeggero di una supercar da sogno. La McLaren P1 di colore giallo, e con tanto d’insegna luminosa sul tetto, al di là della funzione promozionale per il distributore locale della marca britannica potrebbe – se messa realmente a disposizione dei clienti – rappresentare la modalità di realizzare un sogno per migliaia di taiwanesi così come lo sono la Lamborghini Gallardo Spyder e la Maserati GranTurismo Coupè che, nei giorni scorsi, sono entrate a far parte della ‘scuderià di Uber a Singapore. Quest’ultima iniziativa, gestita assieme alla società di noleggio di auto sportive DreamDrive (un nome scelto non a caso) consente a prezzi accessibilissimi, in funzione del valore delle auto, di farsi accompagnare davanti a una discoteca o a casa di amici con una esclusiva supercar: 200 dollari di scatto alla partenza per la Lamborghini Gallardo Spyder e 165 dollari per la Maserati GranTurismo Coupè, con un ulteriore costo di 7 dollari al minuto. (ANSA) Y26-VI 01-GIU-15 09:35 NNN