UBER: SINDACATI TAXI-NCC,PRONTI A MOBILITAZIONE CONTRO LOBBY

IMG-20151201-WA0014Domani multinazionale ricevuta al Senato per modificare norme (ANSA) – ROMA, 1 DIC – «Mentre si consuma l’ennesimo scandalo nel mondo del noleggio da rimessa, con il comune di Ferentino che procede alla revoca di alcune autorizzazioni utilizzate in modo improprio e che mai hanno agito su quel territorio, si prepara un ennesimo incontro in sede parlamentare, nel tentativo di modificare le norme che disciplinano il settore del trasporto pubblico non di linea». È quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil Trasporti taxi, Ati taxi, Usb settore taxi, Associazione Tutela Legale Taxi e Anar-autonoleggiatori romani. «Centinaia di sequestri, decine e decine di pubblici amministratori e funzionari indagati ed inquisiti, vergognose cene carbonare e incontri con politici e parlamentari organizzate anche da rappresentanti di una nota società americana e ancora, spudoratamente, si prova a raccontare la solita favoletta del libero mercato e della concorrenza – aggiungono – Oltre agli abituali giochi di chi rappresenta l’oscuro coacervo di interessi tipici di una certa parte del mondo del noleggio, anche la potente multinazionale californiana torna alla carica, pronta a essere ricevuta in audizione presso il Senato della Repubblica, per tentare di forzare l’attuale quadro normativo che le impedisce di poter mettere le mani sull’intero settore del trasporto pubblico non di linea. Noi non ci lasceremo intimidire, e continueremo la nostra battaglia per il ripristino della legalità nel settore, contro qualsiasi forma di abusivismo e in difesa del nostro lavoro – annunciano – pronti alla mobilitazione contro ogni regalo che potrà essere eventualmente fatto a chi fino ad oggi ha sistematicamente violato le regole, o ad eventuali multinazionali americane». (ANSA). TAG 01-DIC-15 14:43 NNN
FINE DISPACCIO