TRASPORTI, SINDACATI TAXI: RISCIÒ IRREGOLARI ENNESIMA VERGOGNA

(OMNIROMA) Roma, 15 OTT – «Come già puntualmente denunciato dalle scriventi organizzazioni sindacali, ed oggi raccontato con dovizia di particolari da un autorevole quotidiano romano, l’irregolare servizio effettuato con i risciò, si configura come l’ennesima vergogna nel campo dell’abusivismo del trasporto persone». È quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Ati taxi e Usb settore taxi. «Mentre si caccia il servizio pubblico taxi dai Fori Imperiali, dal Colosseo e dal Tridente mediceo – continua la nota – si consente ad operatori totalmente abusivi con risciò addirittura privi di copertura assicurativa, di prosperare a danno di utenti truffati e totalmente ignari dei pericoli che corrono circolando con quei mezzi nel traffico romano. In questa città chiunque può tranquillamente violare le norme, avendo la certezza scientifica di non essere sanzionato, grazie in particolare alla sostanziale indifferenza dell’assessore Improta che da mesi ha garantito totale impunità anche a coloro che utilizzano impropriamente autorizzazioni di noleggio di fuori Roma: abbiamo la certezza – conclude amaramente la nota – che anche questa volta come in occasioni precedenti, il sindaco Marino, l’assessore Improta e il comandante dei vigili Clemente, faranno finta di non vedere che Roma si sta trasformando sempre più in Capitale dell’abusivismo».