TAXI, SINDACATI: «CECITÀ DI MARINO SU DEGRADO E ILLEGALITÀ»

(OMNIROMframe_tassisti_abusivi_termini-khxC--640x360@Corriere-Web-RomaA) Roma, 05 MAG – «Anche il recente reportage video realizzato da un noto quotidiano nazionale presso il posteggio taxi della stazione Termini, dove orde di abusivi assaltano ignari turisti in fila per salire sui taxi regolari, dimostra come amministratori e strutture di controllo in questa città, siano totalmente allo sbando». È quanto affermano, in un comunicato, le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Ati taxi, Usb settore taxi e Associazione Tutela Legale Taxi -. «Il piazzale antistante la stazione Termini, principale porta di accesso alla città eterna – continua la nota – nell’assenza totale di controlli si è oramai trasformato in un area degradata: vagabondi, mendicanti, ladruncoli e tassisti abusivi offrono un primo indecoroso approccio ai visitatori della Capitale. Dopo la surreale passeggiata fatta dal Sindaco nell’area dei Fori Imperiali, trasformata con l’istituzione della zona a traffico limitato in una nuova corte dei miracoli, dove dilagano da tempo venditori abusivi, artisti improvvisati, piccoli truffatori, false guide turistiche e un nuovo irregolare ed intoccabile servizio di trasporto ecologico, i cosiddetti risciò, il primo cittadino – conclude la nota – è costretto a constatare come un altra importante area della città, la stazione Termini, nella sostanziale indifferenza dell’amministrazione capitolina, sia totalmente abbandonata a stessa, rappresentando un ulteriore pessimo segnale che offre la città, anche in occasione del prossimo evento giubilare». red 051241 MAG 15