rieti

TAXI, SINDACATI: ABUSIVISMO E INDECENZA LA FANNO DA PADRONI

meleo-raggi

(OMNIROMA) Roma, 01 OTT – «Siamo all’ennesima denuncia nei confronti dell’abusivismo e dell’indecenza che, ormai, la fanno da padrone nel trasporto pubblico non di linea capitolino». È quanto dichiarano in una nota Uiltrasporti taxi, Federtaxi Cisal, Ugl taxi e Fit-Cisl Laziotaxi. «Gli operatori del noleggio con conducente, con autorizzazioni rilasciate da comuni distanti anche 700 km da Roma, non si fanno più nessuno scrupolo a sostare davanti le strutture ricettive per avvicinare ed offrire il proprio servizio ai turisti e stranieri. La stazione Termini – continua la nota – che prende sempre più le sembianze di un Suk, dove ambigui personaggi si improvvisano smistatori di corse e gli abusivi tradizionali si sentono oggi istituzionalizzati. È scandaloso che nella Capitale d’Italia non si riesca ad intervenire per placare questo scempio, – proseguono i sindacati – ma ancora più eclatante è che il comune di Roma targato M5S, a conoscenza del preoccupante livello di abusivismo nel nostro settore, non abbia ancora mosso una paglia e sia rimasto inerte a guardare. Purtroppo, la morale è sempre la stessa; cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa e noi, francamente, – conclude la nota – non abbiamo più voglia di ascoltare.