TAXI-NCC, MARINO: NON SONO AL CORRENTE DI UN FERMO MACCHINE MARTEDÌ PROSSIMO

(OMNIROMA) Roma, 06 MAR – «Non sono al corrente di un fermo dei taxi a Fiumicino martedì prossimo». Così, il sindaco Ignazio Marino, ai microfoni di Radio radio, relativamente alle notizie di uno sciopero delle auto bianche. Sul fronte taxi-Ncc, Marino ha tenuto a sottolineare le azioni recentemente intraprese dall’amministrazione comunale. Ad esempio, «le macchine del Car sharing si muoveranno solo nel Gra, senza avere la possibilità di arrivare all’aeroporto, e non potranno circolare sulle corsie preferenziali per non disturbare i taxi». Infine, pochi giorni fa «è stato raggiunto un accordo per la Ztl all’aeroporto di Fiumicino, dove potranno accedere solo taxi e macchine Ncc autorizzate a pena di multe salatissime: sarà una sorta di Grande fratello elettronico per vedere chi entra nell’area di Fiumicino e se è autorizzato a farlo: tolleranza zero contro gli abusivi che sottraggono lavoro ai regolari»«Voglio arrivare davvero a una tolleranza zero dell’abusivismo. Nei nostri aeroporti e nelle nostre stazioni abbiamo raggiunto un accordo a cui ha lavorato l’assessore Guido Improta, con l’ad dell’aeroporto di Fiumicino e tra pochissimi giorni dovrebbe essere attuato un sistema: una sorta di Ztl dell’aeroporto dove solo tassisti e macchine autorizzate. Avremo un controllo, una sorta di Grande Fratello elettronico che controllerà chi entra nell’area di Fiumicino e se è legittimo che entri». Lo ha annunciato il sindaco di Roma Ignazio marino a Radio Radio. Pena, «multe salatissime», promette Marino. «Non vogliamo più tassisti abusivi – continua -, e li chiamo tassisti solo per intenderci perchè sono conducenti abusivi che spesso non pagando le tasse ed eludendo ogni norma sottraggono lavoro ai nostri tassisti e alle nostre tassiste romane», ha aggiunto.