TAXI, MARCHI: «INFONDATI RILIEVI SU QUESTIONE LEGITTIMITÀ»

 

OMR0000 4 POL TXT Omniroma-TAXI, MARCHI: «INFONDATI RILIEVI SU QUESTIONE
LEGITTIMITÀ» (OMNIROMA) Roma, 18 nov – «Reputo sinceramente singolari i rilievi
sulla questione di legittimità che riguarderebbero la delibera sui criteri di congruità relativi all’adeguamento delle tariffe taxi in discussione in questi
giorni nell’Assemblea capitolina». È quanto dichiara in una nota l’assessore
alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale, Sergio Marchi. «Come ho già detto altre volte – aggiunge l’assessore – l’attuale delibera di indirizzo è stata specificatamente voluta, proprio, dall’Assemblea capitolina per dare

criteri certi e inoppugnabili sui quali basare, oggi e in futuro, l’adeguamento tariffario del servizio taxi. Per quanto riguarda la nomina della Commissione di congruità, oltre a ribadire l’elevato profilo tecnico giuridico della stessa va detto che la medesima inizierà a lavorare appena l’Assemblea capitolina avrà deliberato i criteri oggi in discussione». «Infine – aggiunge l’assessore –
ricordo che sulla delibera regolamentare di adeguamento tariffario, sospesa dal mese di luglio, sono intervenute negli ultimi dieci mesi la Commissione consultiva Taxi, le Commissioni consiliari permanenti: »Mobilità« e »
Regolamento e Statuto«; è stato convocato nel febbraio 2010 un tavolo delle associazioni dei consumatori; è stato acquisito il parere dell’Agenzia per il controllo della qualità dei servizi pubblici e locali; sono state espletate,
prima dell’estate, otto sedute di Consiglio comunale; ed ora, dopo la votazione dei criteri sull’adeguamento tariffario da parte dell’Aula, l’intera disciplina verrà ancora sottoposta alla Commissione di congruità prima di essere deliberata in Giunta». «Un ulteriore passaggio – conclude Marchi – per dare finalmente a Roma un regolamento Taxi all’insegna della trasparenza di questo servizio pubblico. Si potrebbe dire, con una battuta, che manca solo il controllo delle Nazioni Unite». red 181438 nov 10
FINE DISPACCIO