TAXI: FORSE IN NOTTATA VOTAZIONE DELIBERA SU TARIFFE





POL S43 QBXL TAXI: FORSE IN NOTTATA VOTAZIONE DELIBERA SU TARIFFE L’AULA VOTERÀ L’EMENDAMENTO DEL SINDACO-PACIERE (ANSA) – ROMA, 8 LUG – Dovrebbe arrivare in nottata la votazione in Consiglio comunale di Roma della delibera n.21 e cioè quella che prevede un aumento delle tariffe dei taxi romani. Un documento che ha fatto molto discutere e che ha portato con sè una discussione lunga e contrastata fino alla seduta di oggi nella quale sono in corso di votazione gli oltre 1400 emendamenti presentati dall’opposizione. Per arrivare ad un accordo che ha fatto far pace più o meno a tutti, e cioè ad una categoria dei tassisti divisa sul contenuto della delibera, è stato un emendamento di Commissione sul quale c’è stato un confronto voluto dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e che ha portato ad una modifica della tariffa prevista inizialmente in delibera. L’emendamento riguarda il costo del tragitto da e per l’ aeroporto di Fiumicino e la tariffa chilometrica per le distanze minori di 5 chilometri. In pratica, se in delibera è previsto che la tariffa sia di 1,52 euro al chilometro, la proposta Alemanno la abbassa a 1,42 euro al chilometro. A fronte di questa diminuzione viene previsto il costo di un euro per ogni bagaglio ingombrante. Inoltre si prevede che la tariffa da e per l’aeroporto di Fiumicino sarà di 45 euro e cioè 5 euro in più rispetto a quella in vigore fino ad oggi. Aumenti anche per raggiungere lo scalo di Ciampino per il quale serviranno 35 euro anzichè 30 e per raggiungere Civitavecchia per la quale ci vorranno 120 euro. Infine, nell’emendamento viene inserita una tariffa fissa per raggiungere il castello della Magliana partendo dall’aeroporto di Fiumicino che ammonta a 30 euro e una di 25 euro per raggiungere la nuova Fiera di Roma con partenza dal Leonardo Da Vinci. Dopo l’entrata in vigore della delibera sarà effettiva anche la facoltà del Comune di costituirsi parte civile nei giudizi per cui è prevista la sospensione della licenza. Tempi duri anche per i tassisti indisciplinati che non potranno più indossare pantaloncini e ciabatte alla guida. Sarà obbligatorio accettare pagamento in bancomat o carta di credito per importi superiori ai 30 euro, verrà incentivato l’acquisto di auto ibride e favorito ili trasporto di diversamente abili.(ANSA). YJ9-FG/VIT 08-LUG-10 19:34 NNN

FINE DISPACCIO