TAXI: DELIBERA ARRIVA IN AULA ROMA, RICEVUTA E INCENTIVI (ANSA)

 ROMA, 03 OTT – Arriva in aula Giulio Cesare la delibera con la quale si modifica il regolamento del trasporto pubblico non di linea entrato in vigore nel 1998. Si torna, quindi, a parlare di taxi, argomento spinoso e che, lo scorso anno, ha tenuto i consiglieri capitolini inchiodati agli scranni per sette sedute consecutive e che ha provocato moltissime polemiche fino al rinnovato rischio di blocco della città da parte delle categorie della auto bianche. ‘Ratio del documentò è la lotta all’abusivismo e la trasparenza, mentre all’art.30 si parla di tariffe, l’argomento più discusso. La delibera delega alla giunta capitolina il compito di aumentarle adeguandosi agli indici di inflazione del settore e quindi agli aumenti dei costi di gestione, dopo il ‘nò del Tar ai vecchi aumenti. Nel nuovo regolamento, vengono previsti incentivi per oltre 5 milioni di euro per l’acquisto di vetture con basse emissioni di polveri sottili e altri per chi adegua le proprie auto al trasporto disabili; per la lotta all’ abusivismo viene regolamentato in modo diverso l’accesso alla Ztl per gli Ncc. «Saranno aumentate di oltre il 10% le corsie preferenziali ma soprattutto introdotta l’obbligo di rilasciare ricevuta automatica sui taxi, una misura riconosciuta dall’ Authority per la concorrenza» ha spiegato l’assessore capitolino alla Mobilità Antonello Aurigemma. «Molti hanno cercato di utiliazzarla come un adeguamento delle tariffe ma – ha spiegato – prevede tante cose e tra le ultime stabilisce anche come verrà regolamentato l’adeguamento tariffario in base ai parametri Istat». Inoltre ci sarà una stretta sugli alcol test e drug test, una misura già prevista da un documento approvato l’ anno scorso e che adesso viene assorbito dal regolamento. YJ9-ST 03-OTT-11 19:50 NNN
FINE DISPACCIO