TAXI, BITTARELLI: «CON AUMENTO 18% NIENTE SCONTI A FASCE DEBOLI»

(OMNIROMA) Roma, 07 nov – Ancora in corso la trattativa tra Comune e tassisti in via Capitan Bavastro, in questo momento le due parti si sono prese una pausa di alcuni minuti per riflettere sulle reciproche posizioni. I tassisti, ha detto Loreno Bittarelli dell’Uritaxi, «hanno avanzato le proposte già presentate all’assessorato venerdì scorso, sostengono che se queste non verranno accettate sono pronti ad accogliere in via sperimentale anche un aumento del 18% su tutte le componenti della tariffa». «Le nostre proposte sono quelle che conoscete, ci sono tre componenti che determinano il prezzo – dice Bittarelli – la velocità, la distanza percorsa ed il tempo. Noi riteniamo che si potrebbe ragionare su queste cifre: con una velocità sotto i 20 km orari chiediamo 23,70 euro all’ora, tra i 20 ed i 50 km orari una tariffa da 0,52 euro per km percorso, mentre se si riesce a tenere una velocità superiore ai 50 km per 60 secondi la tariffa sarebbe di 1,52 euro per chilometro. Noi siamo per la trasparenza, se ci rimettiamo su alcune corse con queste nuove tariffe, dovremo rientrarci su altre, ci deve essere un giusto bilanciamento. In caso queste tariffe che abbiamo proposto non andassero bene – conclude – noi ci terremmo anche l’ipotesi di aumento del 18% su tutte le voci della tariffa, ma non è la prospettiva per la quale abbiamo lavorato in tutte le sedute. A quel punto allora addio sconto sulle corse notturne per alcune categorie deboli ed eliminazione del pedaggio sul bagaglio». anm 071937 nov 07