TAV: LA FRECCIA ROSSA VOLA DA MILANO A BOLOGNA IN 65’/ANSA

(RIPETIZIONE CORRETTA ALLA 40/MA RIGA) (ANSA) – BOLOGNA, 13 DIC – La Freccia Rossa di Trenitalia ha raggiunto l’obiettivo coprendo il viaggio inaugurale da Milano Centrale a Bologna Centrale come da tabella di marcia in 65′ minuti, nonostante una breve sosta tecnica dovuta all’impianto di sicurezza della rete, che ha richiesto l’arresto del treno per alcuni minuti. Un viaggio caduto in concomitanza con l’inaugurazione della rinnovata Stazione centrale di Milano proprio nel giorno di Santa Lucia,quello più corto dell’anno, quasi a simboleggiare l’obiettivo di Trenitalia indicato dall’amministratore delegato Mauro Moretti: «riequilibrare il sistema dei trasporti con l’auto per le brevi percorrenze, il treno per quelle medio lunghe e l’aereo per quelle lunghissime». Con l’obiettivo di collegare Roma con Milano in tre ore dal dicembre 2009, Moretti, insieme al presidente Innocenzo Cipolletta, al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta e alle autorità locali delle due regioni interessate (Emilia Romagna e Lombardia) hanno inaugurato il primo viaggio di quello che lo stesso Moretti ha definito «un sogno che si può realizzare», ossia la creazione di un «servizio di metropolitana veloce tra i vari poli italiani». All’appuntamento di quest’anno, infatti, seguiranno entro il prossimo dicembre la realizzazione delle tratte ancora mancanti per il completamento dell’alta velocità tra Torino e Salerno: la Milano Novara e la Bologna Firenze, entrambe pronte tra 12 mesi. Sulla Freccia Rossa oggi si sono dati appuntamento anche numerosi esponenti dell’industria e della finanza, da Gilberto Benetton, che ha inaugurato oggi il primo spazio Autogrill allo scalo di Milano Centrale, nell’ambito del progetto Grandi Stazioni, all’amministratore delegato di Unicredit Alessandro Profumo, da Pierfrancesco Guarguaglini, che ha fatto da cicerone al presidente delle Ferrovie Turche in vista di una prossima commessa del sistema di segnalamento ferroviario, a Elio Catania, presidente di Atm, la società di trasporti pubblici milanese destinata all’integrazione con l’omologa società torinese. Sul treno c’erano anche il presidente della Consob Lamberto Cardia, Carlo Salvatori, numero uno di Unipol, Gianmaria Gross-Pietro (Atlantia), Carlo Toto (Air One), l’amministratore delegato di Mediobanca Alberto Nagel, oltre a Salvatore Ligresti. L’alta velocità ferroviaria partita oggi è un progetto totalmente ‘Made in Italy’, che ha l’obiettivo di accorciare le distanze nell’area compresa tra Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli, dove vive il 40% degli italiani. Con il nuovo orario che debutterà domani, Trenitalia prevede un incremento del 30% delle vendite di biglietti grazie anche ai prezzi di lancio validi per un mese (Milano-Roma 98 euro in prima classe e 71 euro seconda), mentre tra Milano e Bologna la tariffa di lancio sarà rispettivamente di 50 e 35 euro per prima e seconda classe. Trenitalia prevede inoltre sei mesi di offerta speciale per i biglietti di andata ritorno nello stesso giorno su tratte con percorrenza uguale o superiore a tre ore e mezza e per chi sceglie la prima classe, libero accesso ai club Eurostar nelle stazioni, auto con autista noleggiabile per 4 ore a 35 euro e servizi di assistenza dedicati. Sono previsti inoltre abbonamenti mensili ad alta velocità per i treni Eurostar ed Eurostarcity, per un numero illimitato di corse, corrispondente a quello di dieci corse semplici, esclusa la prenotazione. A partire dal prossimo 14 gennaio, invece, i prezzi massimi applicati ai viaggi nelle ore di punta saranno di 109 euro per la prima classe sulla Milano Roma e 79 per la seconda; mentre sulla nuova tratta Milano-Bologna si spenderanno rispettivamente 56 e 39 euro.(ANSA). VE 13-DIC-08 20:59