STORACE: SONO UN CONSIGLIERE TRANSGENDER

26 mag. – Primo consigio comunale a Roma, tra i convenuti anche Francesco Storace che oltre ad essere il leader de La Destra, è consigliere comunale, e nella vicenda dell’elezione di Gianni Alemanno a sindaco di Roma, ha dato un notevole apporto appellandosi ai suoi elettori affinchè nel ballottaggio tra Alemanno e Rutelli, dessero il voto al candidato del Pdl. Storace è quindi consigliere, ma è nella condizione di non essere ne appartenente alla maggioranza ne all’opposizione

“Sono un consigliere transgender perche’ sto un po’ da una parte, un po’ dall’altra, non so bene se considerarmi della maggioranza o dell’opposizione”.
Cosi’ parlando con i giornalisti, si e’ definito Francesco Storace, presente in Aula Giulio Cesare per il primo consiglio comunale di Roma.
“Ho fatto vincere Alemanno – ha aggiunto l’esponente de La Destra – ma ora sembra che questo sia un delitto”. Storace ha annunciato che presentera’ al programma della giunta “23 piccoli emendamenti”, di cui uno dedicato ai taxi.
Storace non fa mancare una battuta sull’assenza di Gianfranco Fini, “E’ incredibile che Gianfranco Fini non sia qui oggi. Del resto questa e’ anche una sua vittoria”.
Lo dice il segretario nazionale e capogruppo capitolino de La Destra, Francesco Storace, presente in aula Giulio Cesare per il primo consiglio comunale sotto la guida del sindaco Gianni Alemanno.