SINDACATI TAXI-NCC: NO A QUALSIASI FORMA SANATORIA NOLEGGI ABUSIVI

Roma, 30 LUG – «Mentre degrado e illegalità avanzano, l’assessore Improta, sovrano assoluto dell’abusivismo, piegato davanti alla potente lobby degli autonoleggiatori abusivi, ignora sistematicamente le norme in vigore, facendo dilagare ogni forma di sopruso nel settore del trasporto pubblico non di linea».  Così in un comunicato le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Anar – autonoleggiatori romani e Anaf – autonoleggiatori Fiumicino. – «Dilaga il fenomeno della dazione ambientale tra portieri di molte strutture alberghiere e noleggiatori, lo sfruttamento incontrollato della manodopera, il lavoro nero, l’evasione fiscale e contributiva, la magistratura inquisisce numerosi amministratori locali e dispone il sequestro di molte autorizzazioni che sono state rilasciate e/o agiscono irregolarmente – prosegue la nota – »e davanti a questo inquietante scenario, l’assessore Improta lavora ad una mega sanatoria dell’illegalità presente nel settore del noleggio da rimessa, sotto la spinta della potente corporazione dei conducenti abusivi di autonoleggio, ignorando la grave situazione nella quale hanno precipitato i lavoratori regolari del comparto taxi«. »In piccolo, questa triste storia dimostra le ragioni della scarsa considerazione di cui gode il nostro paese in sede internazionale – conclude il comunicato – dove le persone oneste sono puntualmente offese dalla sistematica violazione delle leggi da parte dei soliti furbi, che trovano subito una sponda amica in ignavi amministratori e squallidi politici: noi, ci opporremo con tutte le nostre forze a questa vergognosa ipotesi«.