ROMA: SINDACATI TAXI, CITTÀ VIOLENTA, MARINO ASSENTE 

Taxi (1)Roma, (AdnKronos) – «Nelle ultime settimane, in numerose circostanze, gli autisti delle auto bianche della Capitale sono rimasti vittime di aggressioni violente e rapine». È quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali Uil Trasporti, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Ati taxi, Usb settore taxi e Associazione Tutela Legale Taxi. «L’odierno episodio, nel quale una nostra collega oltre ad aver subito l’offesa di una rapina è rimasta anche vittima di una violenza sessuale, indica un livello di imbarbarimento del vivere civile nella nostra città che sindaco ed amministratori comunali non possono più ignorare. Gli operatori del settore taxi – prosegue la nota – svolgono il proprio servizio costantemente in prima linea, tra mille difficoltà e nel totale disinteresse di un’amministrazione cieca e sorda ad ogni richiesta di confronto, che non ha avuto la dignità di esprimere un minimo di solidarietà a chi nell’esercizio di un servizio pubblico è rimasto vittima di violenza». «Mentre Marino e il responsabile del settore trasporti, l’assessore Improta, giocano a pianificare nuove aree pedonali e piste ciclabili per simpatiche passeggiate domenicali – conclude la nota – nella Capitale dilagano violenza ed illegalità». (Sod/AdnKronos) 08-MAG-15 19:50 NNN

FINE DISPACCIO