ROMA: BERRUTI (PDL) SU TAXI, AUSPICO RIPRISTINO LEGALITÀ

Roma, 22 ott. – (Adnkronos) – «Già all’epoca dell’ufficializzazione delle norme che regolavano il bando di concorso emersero diverse lacune inerenti i criteri per il conseguimento delle licenze taxi. Dalle risultanze dell’inchiesta amministrativa appare evidente che qualcosa di poco chiaro c’era nel rilascio delle licenze in esame. Voglio ricordare che esse vennero deliberate sotto la giunta Veltroni, la stessa che con cipiglio duro e mano ferma, usando 290 ‘pretorianì alle 4 del mattino, effettuò un blitz per sottrarre un documento cartaceo, licenza taxi, a un centinaio di tassisti che forse avevano commesso dei reati». Lo ha dichiarato Maurizio Berruti, membro della commissione Mobilità del Comune di Roma. «La precedente Giunta di centrosinistra aveva un grosso tappeto mediatico sotto il quale nascondere le magagne che oggi il sindaco Alemanno, la sua Giunta, i suoi consiglieri e le forze dell’ordine stanno riportando alla luce – conclude – Auspico il ripristino della legalità anche attraverso operazioni che tendano a dare il giusto a chi è in regola e a punire a norma di legge chi ha provato a fare il furbo». (Rre/Zn/Adnkronos) 22-OTT-08 19:04 NNN