ROMA: ALEMANNO, VERTENZA TAXI È STATA QUESTIONE D’IMMAGINE PER VELTRONI

ROMA: ALEMANNO, VERTENZA TAXI È STATA QUESTIONE D’IMMAGINE PER VELTRONI = VOLEVA APPARIRE GRANDE LIBERALIZZATORE, INVECE DI PRENDERSELA CON POTERI FORTI Roma, 26 mar. – (Adnkronos) – «Veltroni voleva darsi l’immagine del grande liberalizzatore e invece di prendersela con i poteri forti della città e di smontare la holding ‘Comune di Romà che tiene 80 società, un capitalismo municipale che mette le mani dappertutto, ha deciso di farsi un’immagine attaccando i tassisti». Lo ha detto Gianni Alemanno, candidato sindaco di Roma per il Pdl, ospite al programma ‘Unomattinà. «Un problema taxi a Roma c’è – ha aggiunto Alemanno – infatti bisogna fare dei cambiamenti, però questo non significa poi gestire la questione in maniera arrogante, aggressiva, dimenticando un fatto fondamentale: la carenza dei taxi a Roma non dipende solo dalla carenza di licenze, dipende anche dal fatto che a Roma non si circola. »Uno dei grandi problemi di Roma è il traffico – ha proseguito il candidato sindaco – non si sono fatte le infrastrutture per lo sviluppo del trasporto pubblico locale di linea che è necessario per muoversi a Roma, e quindi oggi non si muovono i tassisti, ma non si muovono nemmeno gli autobus e le macchine. È inutile scaricare sui tassisti tutte le responsabilità«. (Caa/Gs/Adnkronos) 26-MAR-08 09:58 NNN