Prima un banale incidente stradale, poi la lite ed infine l’accoltellamento

Subito dopo l’impatto tra i due veicoli, i due sono scesi dalle rispettive auto ed e’ iniziato un diverbio. Dopo qualche minuto il conducente del taxi, un romano di 34 anni (e non 33 come si era appreso in precedenza) ha afferrato un coltello e ha colpito ripetutamente ad un gamba l’altro automobilista di 64 anni. L’aggressore e’ poi e’ risalito sul taxi e si e’ allontanato. Un’ambulanza del 118 ha portato il ferito ”in cordice giallo” all’ospedale Sandro Pertini; contemporaneamente piu’ ”volanti”, inviate dalla Sala Operativa, hanno chiuso la zona percorrendo le strade limitrofe riuscendo a rintracciarlo poco dopo mentre parcheggiava il suo taxi all’interno di un condominio della zona. L’uomo, in forte stato di agitazione e visibilmente ubriaco, e’ stato immediatamente bloccato. Nella tasca del suo giubbotto gli agenti hanno trovato il coltello a serramanico con evidenti tracce di sangue. I tecnici della Polizia Scientifica stanno effettuando i rilievi. Accompagnato negli uffici del commissariato, il tassista si e’ rifiutato di essere sottoposto all’esame del tasso alcoolemico. Al termine degli accertamenti, R.B. e’ stato arrestato per lesioni aggravate e omissione di soccorso ed anche denunciato per rifiuto di accertamento dello stato di ebbrezza alcolica. (ANSA). DE 15-FEB-12 11:26