Piazza dei Cinquecento cambia faccia Tram fino a Trastevere e biciclette

L’annuncio del sindaco: "Saranno riorganizzati anche i trasporti pubblici della piazza e il capolinea dei taxi entro 18 mesi dallo sblocco di 15 milioni di fondi del Cipe"Piazza dei Cinquecento cambia faccia Tram fino a Trastevere e bicicletteLa stazione Termini Il capolinea del nuovo tram 1 Termini-Trastevere, un terminal della nuova rete di piste ciclabili, trasporto pubblico e taxi riorganizzati. Piazza dei Cinquecento cambia volto grazie al progetto che in 18 mesi a partire dallo sblocco di 15 milioni di euro da parte del Cipe trasformerà lo slargo davanti alla stazione. Di questo hanno discusso, questa mattina alla Camera dei deputati, il sindaco di Roma Ignazio Marino, affiancato dall’assessore capitolino ai trasporti Guido Improta, e il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi invitato quanto prima in Campidoglio dal primo cittadino. "Il tema è stato quello della definizione dei tempi per la riqualificazione del piazzale della stazione Termini e del miglior collegamento con la rete del ferro”, ha riferito Marino al termine dell’incontro, parlando di ”un riassetto totale, già cantierabile, del piazzale che è punto di ingresso per moltissime persone che arrivano in città”, e della volontà di dare anche ”un messaggio chiaro: garantire un contrasto deciso e netto, con tolleranza zero, contro l’abusivismo”. L’assessore Improta ha spiegato che ”questo è un progetto di riqualificazione complesso e andrà a migliorare la fruizione dei diversi servizi: taxi, bus, tram e piste ciclabili, con la possibilità di organizzare i flussi in modo ordinato”. Dal punto di vista amministrativo, ”bisogna fare un passaggio al Cipe per rendere disponibili i 15 milioni di euro già stanziati – ha aggiunto Improta – per un progetto già approvato e immediatamente cantierabile: dall’apertura del cantiere, in 18 mesi si chiude”. Quanto al tram, sarà realizzato entro il 2014: i binari di fatto gia’ esistono e passano da viale Manzoni, via Labicana, viale Aventino, via Marmorata, passano il Tevere e arrivano a Trastevere. "Servono dei lavori per sistemare i binari, mettere le banchine, avere nuovi tram che in questo momento già sono in circolazione in alcuni orari, per provare che siano sicuri e avremo la linea Tram Numero 1” ha concluso Marino.

fonte http://roma.repubblica.it/