Omniroma-TAXI-NCC, SINDACATI: IN PROTESTA SCENDE CHI NON VUOLE REGOLE

(OMNIROMA) Roma, 28 APR – "Il variegato mondo del noleggio con conducente, ferocemente bersagliato da decine di inchieste giudiziarie avviate in tutta Italia, da molteplici capi di imputazione per i più svariati reati (associazione a delinquere, corruzione, false dichiarazioni,turbativa di mercato) e da numerosi e ripetuti revoche di autorizzazioni e sequestri di vetture, scende in piazza per protestare contro i nuovi controlli che l’amministrazione capitolina dovrebbe varare nei prossimi giorni". E’ quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali del settore Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Unica taxi Cgil, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Ati,Mit e Anar – autonoleggiatori romani. "Troviamo francamente sgradevole – prosegue la nota – la pretesa di aprire un tavolo di confronto con le istituzioni, avanzata da parte di coloro che hanno utilizzato impropriamente autorizzazioni di noleggio con conducente, in palese violazione delle normative nazionali. Dopo aver drogato il settore del trasporto pubblico non di linea – prosegue la nota – è paradossale che questi signori, in nome di una presunta libertà di mercato confutata anchedalla recente sentenza della corte di giustizia Europea, possano avere l’arroganza di organizzare una  manifestazione per chiedere di scrivere e decidere con quali regole agire". "Abbiamo la convinzione – conclude la nota – che l’amministrazione comunale approverà in tempi rapidi uno specifico provvedimento normativo, teso a contrastare le molteplici forme di abusivismo che in questi anni si sono sviluppate a danno degli operatori regolari del settore, senza subire alcuna forma di condizionamento, ma, se cosi non dovesse essere, continueremo nella nostra azione di denuncia alle Procure della repubblica, le uniche che finora hanno dato riscontri importanti".