NCC, MARINELLI (UGL): «SENTENZA TAR DANNEGGIA OPERATORI ROMANI»

OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-NCC, MARINELLI (UGL): «SENTENZA TAR DANNEGGIA OPERATORI ROMANI» (OMNIROMA) Roma, 20 nov – «Con la pronuncia del Tar sull’accesso all’area Ztl da parte degli ncc di fuori Roma è stato completamente demolito l’argine che serviva a proteggere la città dalle malversazioni quotidiane effettuate da noleggiatori provenienti da altri comuni». Lo sostiene, in una nota, il coordinatore nazionale Ugl Taxi, Pietro Marinelli, spiegando che «i limiti stabiliti dalla determina dirigenziale 1613 del 6 ottobre scorso rappresentavano anche una tutela nei confronti di coloro che, tassisti e ncc romani, operano onestamente nella propria città avendo tutte le carte in regola. A questo punto le forme di controllo su operatori con licenza extraurbana, rilasciata con molta facilità e con regole completamente diverse in altri comuni, sono saltate nonostante siano note le varie frodi operate da molti ncc provenienti da fuori Roma, grazie anche alle nostre denunce divulgate dai media nazionali». Secondo il sindacalista, «la concorrenza deve essere libera ma anche leale e ciò significa operare tutti nello stesso mercato con le stesse regole. Invece da oggi gli onesti tassisti e ncc della città di Roma lavorano disarmati nei confronti di chi potrà entrare nel centro storico della capitale magari essendo assunto in nero o privo delle opportune licenze». red 201656