MOBILITÀ, CON «CAR2GO» ARRIVA A ROMA PRIMO CAR SHARING A FLUSSO LIBERO 

OMNIROMA) Roma, 05 MAR – Entrerà in servizio entro il 15 marzo con una flotta composta da 300 smart e diventeranno 500 entro la fine di marzo. È il servizio di car-sharing free floating di Car2go nella Capitale presentato oggi nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, dall’assessore capitolino alla Mobilità, Guido Improta, da Thomas Beermann, Ceo di Car2go Europe Gmbh, e il presidente di Italia Car2go, Gianni Martino. Le registrazioni sono aperte con una offerta promozionale valida fino al 15 aprile: l’iscrizione è gratuita e sono inclusi 30 minuti di guida gratis. Un servizio attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, con un costo di noleggio di 0,29 euro al minuto, incluse tasse, assicurazione, carburante, costi di parcheggio, i primi 50 km e Iva. I veicoli possono essere noleggiati in qualunque momento e il sistema opera senza stazioni di noleggio dedicate con un’area operativa coperta dal servizio di circa 100 chilometri quadrati. Le automobili possono essere utilizzate quando necessario e posteggiate in qualsiasi parcheggio pubblico all’interno dell’area operativa dei 100 chilometri quadrati senza canoni aggiuntivi mensili o annuali e gli utenti registrati pagano solamente il reale utilizzo che fanno del servizio. «Non è solo un’azienda ma un nuovo modo di vivere e interpretare la città – ha detto Improta – È un’amministrazione che intende offrire maggiori opportunità e car2go oggi è anche un’occasione per dimostrare che questa amministrazione deve anche sapersi guadagnare le opportunità e per questo il traguardo di oggi è frutto di una procedura amministrativa partita il 16 gennaio e che in meno di due mesi è arrivata alla conclusione. Roma non è ancora una smart cities ma sicuramente è la città delle smart e quindi è sembrato naturale che questo servizio arrivasse qui in maniera significativa». Per il sindaco Marino «questo per noi è un giorno importante. Noi vogliamo una città che rispetti di più l’ambiente a con oggi abbiamo iniziato a trasformare in pochi mesi una idea in realtà. Molte persone potranno utilizzare un sistema di trasporto diverso che non implica la proprietà del mezzo e permette un maggiore rispetto del nostro ambiente e della nostra città. In ogni città è importante che diminuisca il numero di veicoli in circolazione per molti aspetti tra cui la salute e i nostri spazi. Noi abbiamo la più vasta area archeoigica di tutto il pianeta quindi abbiamo una responsabilità in più. Credo che questa sia la direzione verso la quale andare e sono felice che oggi si dia inizio a un percorso diverso e spero che molti romani si innamorino di un modo diverso di spostarsi». «Milano è stata una esperienza fantastica realizzando in Italia quello che è già una realtà in Germania – ha aggiunto Martino – Siamo partiti in agosto raggiungendo risultati straordinari che ci aspettiamo di replicare anche a Roma e abbiamo aperto un ufficio presso la fermata Cipro per le registrazioni frutto di un accordo con Atac».