MILLEPROROGHE: URITAXI, CON CONVERSIONE IN LEGGE TASSISTI E NCC SODDISFATTI

MILLEPROROGHE: URITAXI, CON CONVERSIONE IN LEGGE TASSISTI E NCC SODDISFAT
= Roma, 25 feb. – (Adnkronos) – «Ieri sera la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la conversione in legge del cosi detto decreto ‘Mille proroghè, all’interno del quale erano contenuti anche gli emendamenti alle legge 21/92 e da oggi stesso tutte le norme contenute sul Decreto sono diventate legge dello Stato». Lo ha dichiarato in una nota Loreno Bittarelli, presidente nazionale di Uritaxi. «Inoltre – continua Bittarelli – con l’approvazioni di alcuni ordini del giorno, il Governo si è impegnato ad emanare disposizioni attuative allo scopo di rendere il più possibile effettive le norme richiamate e ha verificare la compatibilità della nuova disciplina introdotta in tema di servizio di noleggio con conducente con i principi che regolano la libera concorrenza anche investendo la competente Autorità in materia. Il Governo ha anche accolto, come raccomandazione, quella di intraprendere opportune iniziative nell’interesse della libera concorrenza del mercato, volte a garantire pari dignità alle diverse forme di autoservizio pubblico non di linea». «Da oggi quindi tutti i tassisti e autonoleggiatori che chiedevano giustizia e rispetto delle regole sono si sentono soddisfatti dell’azione del Governo che ha finalmente avuto il coraggio di ripristinare principi e legalità in un settore ormai da troppo tempo in balia degli abusi e dell’abusivismo. Adesso che le regole ci sono e sono in vigore non faremo certo mancare il nostro contributo per ricercare, insieme a tutti i soggetti interessati, eventuali migliorie che possano, nella fase attuativa, rendere il più possibile effettive le norme richiamate. Ci preme ringraziare – conclude – tutti coloro che in questa vicenda hanno ‘messo la faccià a partire dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Ugo Martinat, dal presidente dei senatori del Pdl Maurizio Gasparri, dal sindaco di Roma, Gianni Alemmanno, dal suo delegato al Tpl non di linea, Leopoldo Facciotti , dal Ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, estendendo la nostra gratitudine a tutti quei parlamentari che hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato». (Mnz/Zn/Adnkronos) 25-FEB-09 19:05 NNN
FINE DISPACCIO