LA LISTA “CAMBIA IL 3570” SCRIVE AL SINDACO G. ALEMANNO E ALL’ASSESSORE S.MARCHI

Gent.issimo Sig. Sindaco,
sono Luigi Costantini, Socio della Cooperativa 3570, e Le scrivo nella qualità di Capolista della Lista “Cambia il 3570”, di cui Le allego un programma per opportuna conoscenza, lista che si oppone alla attuale Amministrazione del 3570 “gestita” dal collega tassista Loreno Bittarelli.

Come, probabilmente, a Lei ben noto il 3570 si trova, in questo momento, nella difficile e delicata condizione del rinnovo delle cariche sociali oramai imminenti considerando che il 2 aprile è stata convocata, in seconda convocazione, l’Assemblea dei Soci per l’approvazione del bilancio e per il rinnovo, per l’appunto, delle cariche sociali.

Siamo, pertanto, in piena campagna elettorale e le elezioni, infatti, legate alla presentazione ed all’approvazione del bilancio, con la quale scade l’attuale Cda, dovrebbero svolgersi prima di Pasqua.

Lei, sicuramente, comprenderà che in tale situazione la più grande Cooperativa d’Europa non può e non deve avere circostanze che turbino la campagna elettorale con “azioni suggestive” che, in qualche maniera favoriscano l’una lista sull’altra.

Finché tale modus operandi sia posto in essere dalla corrente avversaria, siamo in grado di stigmatizzare tale comportamento al nostro interno, evidenziando alcune tematiche che non è qui il caso di svolgere e che non hanno alcun rilievo rispetto alla Sua Funzione Istituzionale.

Nel caso di specie ci riferiamo, in particolare, al comunicato stampa del 28 Marzo con il quale, il collega Bittarelli, nella sua doppia veste di Presidente dell’U.R.I. e di Presidente del 3570 (il negarlo significherebbe un’offesa all’intelligenza di tutti, compresi noi poveri tassisti) pubblicizza un nuovo servizio, su cui non è certo questa la sede per chiarirLe termini, modalità e condizioni, nel quale viene data per certa la Sua presenza e quella dell’Assessore Marchi presso l’Hotel Majestic di Roma.

Riteniamo corretto segnalarLe, a nome di tutti quei Soci del 3570 che in questo momento noi rappresentiamo (Lei comprenderà bene che i 3.200 soci del 3570 non sono tutti esattamente pro Bittarelli), un’utile riflessione sulla circostanza e sull’opportunità di partecipare, avallando un forte personalismo e protagonismo del collega Bittarelli, rispetto a chi, come gli esponenti utilizzano una campagna elettorale tra i soci e, soprattutto, per i soci.

Siamo certi che vorrà comprendere e perdonare la Nostra “segnalazione” che, sicuramente, è più una segnalazione circa l’opportunità non di avallare la progettualità in sé, ma di non avallare, in una sorta di “affiliazione”, la figura dell’attuale Presidente del CdA del 3570 con la Sua figura sicuramente più carismatica e, quindi, foriera di un maggior appeal sui Nostri Soci – Colleghi.

In tal senso Noi riteniamo si potrebbe produrre una distorsione della normale dialettica che vi deve essere tra i due diversi schieramenti che competono.

Sicuri e grati per l’attenzione che riterrà di volerci prestare confidiamo di incontrarLa, quanto prima, anche nell’eventuale funzione, ci auguriamo, di nuovo CdA del 3570.

Roma, 30 marzo 2009

Il Capolista della lista “Cambia il 3570”
Luigi Costantini