La Catalogna contro Uber: multe fino a 4mila euro

Le autorità catalane si sono schierate contro il servizio di trasporto privato, in quanto costituisce una concorrenza sleale ai tassistiDopo Berlino e Bruxelles, anche la Catalogna si mette contro Uber, il servizio di trasporto privato per passeggeri che sta mettendo in crisi quello pubblico e in particolare i tassisti. Proprio per fermare questa ‘concorrenza sleale’, in Catalogna verrà applicata una sanzione a chi utilizzerà Uber, che può arrivare fino a 4mila euro. Per bocca del Ministro dei Trasporti, Pere Padrosa. le autorità spagnole si sono contrapposte al servizio in quanto sarebbe illegale trasportare passeggeri senza una licenza. Con la nuova legislazione subirà una multa sia chi proverà a dare il servizio, sia alla compagnia di navigazione Uber, con cui si sta cercando una forma di accorto per consentire la sopravvivenza del servizio, che però deve rimanere nei parametri legali dettati dalla legge. A quanto pare l’azienda non ha visto di buon occhio questa offerta, declinandola in attesa di ulteriori sviluppi. Al momento non è possibile sapere il numero dei veicoli con autisti Uber a Barcellona, ma le autorità catalane sono pronte a fare controlli al tappeto per immobilizzare tali veicoli. Dal suo canto, l’azienda Uber, sta rigettando le varie multe che arrivano (anche 100 al giorno) presentando ricorso ai tribunali di competenza.

http://www.globalist.it/