ELEZIONI, PDL: LUNEDÌ I CANDIDATI A COMUNE E PROVINCIA

OMR0000 4 POL TXT Omniroma-ELEZIONI, PDL: LUNEDÌ I CANDIDATI A COMUNE E PROVINCIA -2- (OMNIROMA) Roma, 22 feb – (SEGUE). Il direttivo del Pdl romano, riunito alla sede della Fondazione nuova Italia, ha presentato il «Programma delle attività comuni». Si comincia lunedì 25 alle 12 al Roma Eventi di via Alibert 5/a con una conferenza stampa di presentazione dei candidati sindaco e presidente della Provincia di Roma. A seguire, il primo e il 2 marzo, saranno allestiti una serie di gazebo nella città per far conoscere il programma del Pdl. L’apertura della campagna elettorale avverrà venerdì 7 marzo alle 16 all’Auditorium della Conciliazione, dove interverranno anche il coordinatore nazionale di Forza Italia, Sandro Bondi e il leader di An, Gianfranco Fini. Intanto oggi nel pomeriggio proseguirà la riunione del direttivo romano del Pdl con l’obiettivo di discutere delle liste elettorali. Al vertice, hanno preso parte, tra gli altri, il presidente della federazione romana di An, Gianni Alemanno, il coordinatore di Forza Italia di Roma e del Lazio, Francesco Giro, i consiglieri comunali Marco Marsilio e Vincenzo Piso, i senatori Domenico Gramazio (An) Andrea Augello (An), gli eurodeputati Antonio Tajani e Alfredo Antoniozzi (Fi) e i rappresentanti della Dc per le Autonomie Mauro Cutrufo e Antonio Gazzellone. Per tutti i candidati la sfida del Pdl su Roma si può vincere. Se Tajani ritiene «una grande presa in giro» quella del Pd di correre da solo alle elezioni politiche e con la sinistra radicale alle comunale (e a questo proposito cita l’ipotesi della Santinelli come vice sindaco di Roma), Cutrufo, riferendosi all’ex sindaco di Roma, Walter Veltroni, ritiene che «Roma sia stata usata come trampolino di lancio per le proprie ambizioni politiche». Mentre Giro annuncia che domani in un convegno organizzato alla Residenza di Ripetta, «dimostreremo che non esiste il modello ma il disastro Roma – ha detto – parleremo dell’emergenza casa, dei noti problemi della città diseguale, ingiusta e non solidale». gdr 221731 feb 08