DA RAI NEWS 24

I taxi pronti a scioperare il 31 maggio. La decisione è stata presa dopo un incontro tra le organizzazioni nazionali di rappresentanza dei taxi: Uritaxi, Una taxi, Coord taxi italiano, Fast taxitalia, Unci casartigiani taxi, Ciisa, Ait, Cisal, Fast confsal, Ugl, Agci/psl.

La decisione è stata presa in seguito all’insoddisfazione espressa per il nuovo testo sul ddl liberalizzazioni, in particolare degli articoli 5 e 7.

Nel corso dell’incontro è stata avanzata la richiesta di abrogazione degli attuali testi degli articoli 5 e 7 del ddl 2272 bis ed eventuale riformulazione dei medesimi previa concertazione con la categoria; inoltre le organizzazioni chiedono un confronto con il Governo e con i gruppi parlamentari di Camera e Senato.