COMUNICATI STAMPA OGGI 25/03/10

 

(LZ) TAXI-NCC. DE LUCA: ALEMANNO NON FACCIA GUERRE, TROVI RIMEDI
"SI SENTE SOLO SINDACO DEI TASSISTI, RISPETTI NOLEGGIATORI".

(DIRE) Roma, 25 mar. – "Il sindaco e’ in piena campagna
elettorale con la Polverini. Ieri sera incontro ‘notturno’ al
parcheggio del Gianicolo con tassisti. Il primo cittadino arringa
ai tassisti dicendo ‘scendero’ in piazza con il tricolore per
espellere gli Ncc da Roma". Cosi’ in una nota il consigliere
comunale Athos De Luca, membro della commissione Trasporti.
"A prescindere dallo stile poco istituzionale di Alemanno-
continua- che si comporta come se si trattasse della sua campagna
elettorale per la riconferma a sindaco di Roma, risulta
sconcertante il suo comportamento, avendo aperto una vera e
propria guerra tra taxi e Ncc, anziche’ trovare soluzioni che
rispettino il lavoro di queste due categorie che svolgono un
importante servizio pubblico per la citta’".
Secondo De Luca, "il sindaco anziche’ lanciare anatemi contro
i lavoratori degli autonoleggi con conducente (Ncc) come se
fossero dei nemici politici e dei malfattori, farebbe bene, per
cominciare, a rilasciare un congruo numero di licenze Ncc, che in
tutta Roma sono attualmente solo 1.000, un numero sicuramente
insufficiente per la capitale. Ma evidentemente Alemanno non si
sente ancora il sindaco di tutti ma in questo caso solo il
sindaco dei tassisti, dimenticando che quando indossa la fascia
tricolore rappresenta una istituzione al servizio di tutta la
citta’. E’ questo il modello di governo del centrodestra della
nostra citta’- conclude De Luca- che di volta in volta divide i
cittadini in amici e nemici giurati".

(LZ) TAXI-NCC. BERRUTI: AL LAVORO PER RIPRISTINARE LE REGOLE
NON E’ QUESTIONE DI GUERRA TRA LE PARTI…

(DIRE) Roma, 25 mar. – "Come al solito, Athos De Luca confonde
strumentalmente il ripristino delle regole nel settore Taxi ed
Ncc come una guerra fra le parti o una qualche preferenza del
sindaco". E’ quanto dichiara Maurizio Berruti, membro della
commissione Mobilita’ del Comune di Roma.
"L’esponente del Pd- spiega- sa benissimo che la situazione di
deregolamentazione che ha causato il fenomeno dell’abusivismo
operativo degli Ncc di altri comuni e’ stato costruito, tollerato
e indicato come logica positiva del liberismo economico dai
governi di sinistra. Il sindaco e la giunta stanno
costruttivamente per le loro competenze e possibilita’ politiche,
contribuendo al ripristino delle regole per ricondurre nei giusti
parametri di un servizio pubblico il comparto del trasporto non
di linea".
"Athos De Luca- aggiunge- dovrebbe inoltre sapere che il
fenomeno necessita di un chiarimento normativo a livello
nazionale, che proprio in questi giorni si sta concretizzando con
atti del Governo. A seguito di questa situazione giuridica,
occorre attendere i parametri e le regole per poter intervenire a
livello comunale in modo appropriato, legale ed equilibrato".
"I problemi affrontati da un governo intelligente e
responsabile- conclude Berruti- non possono essere risolti con
soluzioni rabberciate. Meno che mai con la demagogia politica e
ideologica di De Luca".

LZ) TAXI-NCC. BITTARELLI: BERRUTI-DE LUCA ASSENTI A INCONTRO…
"EVENTO CON ALEMANNO E POLVERINI ORGANIZZATO INSIEME".

(DIRE) Roma, 25 mar. – "De Luca e Berruti non c’erano e si vede.
Nessuno dei due infatti, commentando l’incontro di ieri sera –
organizzato insieme, da tassisti e noleggiatori, al parcheggio
del Gianicolo, con il sindaco Alemanno e la candidata alla
Presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini – ha colto
l’importanza del dato politico di forte novita’ che ha
caratterizzato l’evento ed e’ consistito nel fatto che a
promuovere ed a partecipare allo stesso sono stati – per la prima
volta – insieme, sia i tassisti che i noleggiatori romani". Lo
dice in una nota Loreno Bittarelli.
"Non piu’ contrapposizione, dunque, tra due categorie di
lavoratori, ma una sola voce per il rispetto della legalita’ ed
il ripristino delle regole, in difesa del lavoro e del
territorio- spiega Bittarelli- L’enorme e partecipazione di
tassisti e noleggiatori alla manifestazione ha confermato, ancora
una volta, le organizzazioni promotrici dell’evento, come quelle
di gran lunga piu’ rappresentative e forti del settore: e,
soprattutto, come le uniche capaci di unire, Taxi ed NCC di Roma,
nella medesima proposta di soluzione di un problema che non puo’
essere affrontato come altri stanno ormai da troppo tempo facendo
con le armi odiose delle strumentalizzazioni e speculazioni
sindacali e politiche".
"Emblematico, al riguardo, e’ stato l’intervento del senatore
Gasparri- conclude Bittarelli- che nel ribadire l’impegno gia’
ampiamente dimostrato in Parlamento, ha evidenziato, sul piano
politico, come la riunione sinergica e totalizzante della
rappresentativita’ delle due categorie dei Taxi ed NCC romani,
costituita ieri al parcheggio del Gianicolo, deve essere presa a
presupposto per il superamento delle pregresse contrapposizioni
che hanno impantanato, sul piano della sterile contrapposizione
ideologica, un problema che vede, invece, nella difesa del lavoro
e del territorio l’obiettivo principale da conseguire".

(LZ) TAXI-NCC. CIISA: FRAGILITA’ URITAXI, NON HA INVITATO BERRUTI
"PAURA DI ESSERE SCONFESSATI DA CHI APPORTA VENTATA LEGALITÀ".

(DIRE) Roma, 25 mar. – "Apprendiamo con stupore dal comunicato
stampa di Uritaxi, che, ieri sera ha promosso un incontro tra
tassisti e noleggiatori regolari con la Polverini ed il sindaco
di Roma Alemanno, il successo numerico dell’evento dettato dalla
mancanza di Berruti e dello stesso De Luca". Lo dice in una nota
il segretario nazionale della Ciisa-Taxi, Stefano Summa.
"Forse l’Uritaxi di Bittarelli si e’ completamente dimenticata
di non aver invitato il consigliere e membro della commissione
mobilita’, Maurizio Berruti. Ci paiono del tutto infondati i
numeri che propina Bittarelli e ne abbiamo tempestivo riscontro
dal quotidiano Metro, che ha stimato una platea di appena 300 tra
tassisti e Ncc- conclude Summa- Il mancato invito del consigliere
Berruti denota la fragilita’ di chi ha paura di essere
sconfessato da un personaggio che, con estrema dimestichezza
delle leggi, sta apportando insieme alla giunta alemanniana una
nuova ventata di legalita’ e trasparenza nel settore taxi
capitolino".