CAMPIDOGLIO: STORACE SI CANDIDA ASPETTANDO RUTELLI/ANSA

POL S0A QBXB CAMPIDOGLIO: STORACE SI CANDIDA ASPETTANDO RUTELLI/ANSA VELTRONI SI DIMETTE MERCOLEDÌ; FRATTINI RINUNCIA,SALE LA MELONI (di Elisabetta Rosati) (ANSA) – ROMA, 11 FEB – Si profila un primo scontro tra big per la corsa al Campidoglio, ormai ai nastri di partenza con Walter Veltroni che si dimetterà da sindaco mercoledì. Se l’ex sindaco Francesco Rutelli si è dato qualche giorno di ascolto della città prima di decidere se correre di nuovo al colle capitolino, l’ex presidente della Regione Lazio Francesco Storace, leader de ‘La Destrà, oggi ha rotto gli indugi e ha annunciato l’intenzione di candidarsi. «Credo di conoscere la città di Roma e mi affascina la sfida con un personaggio di ritorno, con Francesco Rutelli che torna come nel gioco dell’oca», ha detto Storace ospite a ‘Otto e mezzò. «Mentre il centrodestra sfoglia la margherita per cercare un candidato – ha aggiunto Storace – La Destra è pronta: io mi candido al Comune di Roma, Teodoro Buontempo alla Provincia di Roma e Daniela Santanchè è la nostra candidata premier». Per l’ex ministro della Salute, la corsa al Campidoglio può suonare come una rivincita dopo la sconfitta alle elezioni regionali del 2005, vinte da Marrazzo. Se la Destra sembra avere le idee chiare, il resto del centrodestra non ha ancora scelto il suo candidato. Il toto-candidati segnala in crescita l’ex vicepresidente della Camera Giorgia Meloni (An), ma nulla è ancora deciso. Di sicuro Franco Frattini non sarà della partita. «Non credo – ha chiarito lui stesso – che sarò l’avversario di Rutelli. Sono molto lusingato, come è giusto che sia, perchè personaggi autorevoli come il presidente Fini hanno fatto il mio nome. Certo quella di Roma è una realtà affascinante, ma credo che ognuno possa dare il meglio dove sa dare il meglio». La discesa in campo di Storace agita le acque nel centrodestra, soprattutto tra gli ex amici di An. «A Roma se vogliamo sperare di vincere – ha detto il segretario della Federazione romana di An Gianni Alemanno – dobbiamo essere uniti e chiunque sceglie di dividere il centrodestra si assume una grande responsabilità. Storace candidato per il Campidoglio? Mi sembra un fuor d’opera. Noi siamo dell’idea di fare l’election day – ha spiegato Alemanno – e entro 48 ore dopo questa decisione faremo sapere qual è il nostro candidato». Sul fronte del centrosinistra, oggi Rutelli è apparso a sorpresa ad un convegno organizzato dalla Siae con registi e protagonisti dello spettacolo, dedicato all’amore di Roma per il cinema. «Una serata come appassionato di Roma e del cinema», ha spiegato ai giornalisti il vicepresidente del Consiglio. A commentare l’annuncio della candidatura di Storace a sindaco ci ha pensato, però, Roberto Giachetti, deputato romano del Pd. «Storace dice di conoscere abbastanza bene la città di Roma? Sicuramente conosce bene la zona intorno a via dei Cerchi», ha detto Giachetti parlando della strada dove a Roma ha sede l’ufficio elettorale comunale e alludendo alla vicenda del cosiddetto ‘Laziogatè, il processo, che vede tra gli imputati Storace, sul presunto accesso, tramite i computer della società Laziomatica, al sistema informatizzato dell’anagrafe di Roma per boicottare, attraverso la sottoscrizione di firme false, la lista Alternativa Sociale di Alessandra Mussolini in occasione delle regionali del 2005. «Ritengo – ha detto in serata il presidente della regione Lazio Piero Marrazzo commentando la candidatura di Storace – che in questo momento ci sia la possibilità per tutte le forze politiche e i politici di aspirare a candidarsi e raccogliere consenso, uno di questi è sicuramente Francesco Storace». (ANSA). RO 11-FEB-08 21:31 NNN