BERRUTI (PDL), ADEGUAMENTO TARIFFE TAXI SARÀ CONIUGATO CON TUTELA UTENZA

Roma, 27 gen. – (Adnkronos) – «La pubblica amministrazione ha l’obbligo istituzionale di gestire i vari interessi esistenti nel contesto sociale in modo equilibrato e giusto, e anche la questione delle tariffe taxi e della tutela degli interessi dell’utenza debbono essere viste in questa ottica. Proprio per questo il Comune di Roma, constatando la scadenza dell’attuale tariffa dei taxi e considerando gli aumenti dei costi di gestione a carico della categoria, deve necessariamente valutare l’opportunità di adeguare le tariffe». Lo dichiara Maurizio Berruti, membro della commissione Mobilità del Comune di Roma. «Chiaramente nel farlo deve dotarsi di strumenti che tutelino anche gli utenti – prosegue Berruti – Non a caso, nelle more dell’iter per la verifica dell’adeguamento tariffario, una commissione di tecnici valuterà le reali variazioni dei costi. Contestualmente, esistendo già da diverso tempo una proposta di delibera consiliare per l’istituzione di una commissione super partes che verifichi annualmente i costi del trasporto taxi, siamo da tempo al lavoro per attivare nel più breve tempo possibile questo strumento di controllo prima inesistente». (segue) (Rre/Col/Adnkronos) 27-GEN-10 14:49 NNN

 

TAXI, BERRUTI(PDL):«ONORATO HA MA GOVERNATO SETTORE CON VELTRONI»

OMR0000 4 POL TXT Omniroma-TAXI, BERRUTI(PDL):«ONORATO HA MA GOVERNATO SETTORE CON VELTRONI» (OMNIROMA) Roma, 26 gen – «Il consigliere Onorato dovrebbe ricordarsi che anche lui faceva parte della passata giunta Veltroni, la quale non solo ha stilato i criteri con i quali sono state rilasciate poi ulteriori licenze taxi, ma ha anche omesso di dotarsi di strumenti regolatori che rendessero più trasparente lo status del tassista. Il concorso che attualmente è sotto inchiesta da parte della magistratura, non può, per ovvi motivi di opportunità e di competenza, essere posto sotto esame da una commissione comunale ad hoc, che semmai deve essere costituita dopo i risultati acquisiti dalla magistratura ordinaria. Onorato, avendo fatto parte del governo Veltroni, in qualche modo è corresponsabile della situazione che ha ereditato la giunta Alemanno. Comunque, proprio per rendere più trasparente e sicuro il servizio pubblico dei taxi, sono state presentate due delibere di consiglio, la n° 111 del 2008 già passata nelle commissioni personale e mobilità e l’altra, la n° 138, messa all’ordine del giorno di tre commissioni, che trattano della trasparenza della tariffa e del controllo su eventuali tossicodipendenze ed alcolismo. Sotto la giunta Veltroni i danni apportati al servizio pubblico dei taxi sono stati notevoli ed ora occorre tutta l’intelligenza e la capacità del governo Alemanno per riportare la problematica nei giusti binari della legalità e della sicurezza. Tutto questo non può essere fatto con strumentalizzazioni od operazioni di immagine politica da parte di chi, come il Consigliere prima del Pd e poi dell’Udc, ha comunque governato, anzi mal governato il problema dei taxi romani ed anche degli NCC». Lo dichiara, in una nota, Maurizio Berruti, membro della commissione Mobilità del Comune di Roma. red 261613 gen 10
FINE DISPACCIO






FINE DISPACCIO