ACCORDO DEL 10 DICEMBRE

ACCORDO TRA COMUNE DI ROMA E ORGANIZZAZIONI RAPPRESENTATIVE DEL SETTORE TAXI Il giorno 10 dicembre 2007 il sindaco di Roma Walter Veltroni e l’Assessore alle Politiche della Mobilità Mauro Calamante hanno incontrato le OO.SS coadiuvate da una rappresentanza assembleare per discutere le modalità di sperimentazione della gestione del servizio presso la stazione Termini e di rimodulazione e adeguamento del sistema tariffario che regola il servizio. Il confronto ha avuto origine da quanto convenuto il 24 ottobre 2007, nell’incontro con il sindaco Walter Veltroni, in riferimento a: – criteri che vertono sulla necessità di assicurare un miglioramento generale del servizio, la certezza e la trasparenza del sistema tariffario, a un adeguamento non superiore al 18% (riferito alla corsa media così come definita dal documento delle rappresentanze dei tassisti del 19/09/2007); – lotta alle forme di abusivismo e di uso difforme delle autorizzazioni NCC, con particolare riferimento a quelle rilasciate da altri comuni, attraverso l’istituzione di un servizio di controllo dedicato per intensificare l’attività di verifica già esistente. – risoluzione dei problemi connessi al servizio dalla stazione Termini; – individuazione di misure di agevolazione per categorie sociali, donne e collegamenti con gli ospedali. Le parti concordano i seguenti punti: Misure per la gestione del servizio a Termini – Istituzione di un turno ordinario di metà gruppo dedicato esclusivamente al servizio di Termini; – Il turno seguirà di massima i seguenti orari 8-16 per la mattina e 16-24 per il pomeriggio sera fatte salve articolazioni da concordare per evitare concentrazioni eccessive a inizio turno e per meglio rispondere agli orari dei treni principali; – Il suddetto turno, nella settimana, ha svolgimento dal lunedì al venerdì; – Il sabato e la domenica pomeriggio (fascia oraria 18-24) è consentito facoltativamente a tutti i taxi liberi dal turno, con esclusione dei riposi, di prestare servizio a Termini per tutte le destinazioni utilizzando gli stalli di carico “ordinari”; Rimodulazione e adeguamento del sistema tariffario che regola il servizio 1 installazione sulle vetture di un dispositivo che permette di segnalare al passeggero la tariffa (1 o 2) con la quale il tassametro sta girando con un messaggio chiaro e visibile, in lingua italiana e inglese (tipo: tariffa urbana / tariffa extra G.R.A.). Le modalità di installazione saranno definite con apposito provvedimento dirigenziale. 2 eliminazione dal tassametro del supplemento bagagli; il primo bagaglio è gratuito mentre per i successivi bagagli l’importo da richiedere a voce da parte dal tassista è di 1 euro cadauno (il bagaglio di riferimento è quello indicato dal regolamento Tpl, ovvero delle dimensioni di una valigia); 3 l’ importo del servizio sarà quello indicato dal tassametro a fine corsa, il tassametro non potrà indicare importi differenti da quello relativo al costo della corsa effettuata; a tale importo si aggiungono, ove presenti, i supplementi: “bagaglio” e corse con origine da Termini. Tali eventuali supplementi da indicare a voce verranno sommati all’importo della corsa indicata dal tassametro; 4 l’articolazione delle altre componenti la tariffa viene, comunque, così definita: Quota fissa iniziale di partenza: – 2,80 euro feriali (dalle ore 7,00 alle ore 22.00); – 4,00 euro festiva (dalle ore 7,00 alle ore 22,00); – 5,80 euro notturna (dalle ore 22,00 alle ore 7,00). Importo chilometrico: La tariffa chilometrica è 0,92 euro/km per le tratte urbane incluso GRA e di 1,52 per le tratte extra GRA. Importo orario: La tariffa oraria è 23,70 euro/h. Centrali Radio e Colonnine Telefoniche: Per le chiamate attraverso il servizio Radio Taxi entro il GRA viene definito un importo massimo di chiamata con i seguenti valori, da aggiungere allo scatto iniziale: – 2 euro se il taxi è previsto arrivi entro 5 minuti dalla chiamata; – 4 euro se il taxi è previsto arrivi entro 10 minuti dalla chiamata; – 6 euro se il taxi è previsto arrivi oltre 10 minuti dalla chiamata; L’operatore Radio Taxi o il tassista dalla colonnina sono tenuti a comunicare all’utente, oltre al tempo di attesa, anche l’importo relativo secondo le modalità sopra descritte. La Centrale avrà l’obbligo di registrare la telefonata e mantenere tale registrazione per i 30 giorni successivi nonché di inviare sull’apparecchiatura di bordo del taxi una stringa di caratteri riportante l’importo comunicato all’utente. Le centrali radio che attualmente non dispongono della tecnologia necessaria dovranno provvedere all’adeguamento entro 12 mesi dalla firma del presente accordo. Se l’importo del tassametro, al momento dell’arrivo al punto di chiamata, supera i valori massimi sopra definiti, la differenza dovrà essere decurtata dal costo finale della corsa. Per le corse con origine fuori dal GRA resta l’obbligo di comunicare al cliente, oltre al tempo di attesa, il costo stimato che indicherà il tassametro all’inizio della corsa nonché quello di registrare la telefonata e mantenere tale registrazione per i 30 giorni successivi nonché di inviare sull’apparecchiatura di bordo del taxi una stringa di caratteri riportante l’importo comunicato all’utente. Tariffe da e per gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino Restano confermate le tariffe predefinite da e per gli aeroporti con partenza o destinazione all’interno delle Mura Aureliane nelle misure di 40 euro da e per Fiumicino e 30 euro da e per Ciampino. Tariffe Agevolate E’ fissato uno sconto del 10 per cento sull’importo indicato dal tassametro per le corse dirette verso gli ospedali romani e per le donne che viaggiano sole dalle 21,00 alle 1,00. Supplemento Termini E’ previsto un supplemento di 2 euro per le corse con origine dalla stazione Termini; Supplemento per vetture con capienza maggiore di 4 passeggeri Si prevede un supplemento di 1 euro per ciascun passeggero dal quinto in poi. Comunicazione all’utenza Le nuove regole dovranno essere comunicate, anche attraverso appositi cartelli in lingua italiana ed inglese da apporre all’interno delle vetture forniti dal VII Dipartimento-U.O.TPL- con la massima chiarezza e visibilità per la clientela. Ulteriori interventi per l’aumento ed il miglioramento del servizio – Si concorda che nei periodi di maggiore richiesta vengono istituiti un turno integrativo la mattina e un turno integrativo il pomeriggio, per un massimo di 120 giorni annui; – Per gli eventi particolari è previsto un ulteriore aumento dell’offerta da quantificare in relazione all’importanza dell’evento considerato; – la ripresa del tavolo di concertazione sulla bozza di Regolamento Comunale considerando che lo stesso dovrà essere approvato dal Consiglio comunale in tempi rapidi; – convocazione di un tavolo istituzionale con Regione Lazio e Provincia di Roma per affrontare il tema della lotta all’abusivismo e della regolazione del servizio NCC; – preso atto dell’impossibilità di controllare l’effettiva quantità di servizio erogato tramite le turnazioni integrative, così come previste dalla Legge Bersani, nonché l’esiguo numero di risposte pervenute all’Amministrazione in merito alla richiesta di adesione alle suddette turnazioni anche con l’utilizzazione di collaboratori familiari, dipendenti e sostituti alla guida (n.572 risposte pervenute, di cui solo 375 disponibili ad utilizzare collabboratori familiari, dipendenti e sostituti alla guida ), si ritiene opportuno ampliare l’offerta di servizio attraverso il rilascio di ulteriori 500 licenze, nell’obbiettivo di verificare tra sei mesi il miglioramento del servizio stesso anche grazie alle misure sperimentali disposte per la stazione termini. Le sudette licenze possono essere rilasciate a titolo gratuito utilizzando le graduatorie del concorso indetto nell’anno 2005 per il rilascio di 150 licenze, nel seguente spazio temporale: 250 in stada entro giugno 2008 e 250 in strada entro giugno 2009. Nel caso in cui gli eventuali ricorsi avversi presentati dai candidati iscritti nelle due graduatorie venissero accolti dalla magistratura in misura superiore a 50, il rilascio verrà interrotto in attesa della definizione di nuove modalità. – per la durata dell’attuale mandato del sindaco non si rilasceranno ulteriori licenze; – entro sei mesi l’Amministrazione Comunale si riserva, previo cosultazione delle organizzazioni rappresentative dei tassisti, di individuare de adottare ulteriori strumenti di trsparenza relativi alla tariffa quali l’implementazioni di un meccanismo automatico che sostituisca il pulsante manuale per la commutazione della tariffa, ovvero, la redefinizione della struttura tariffaria stessa. – le parti convengono di fissare al 1° gennaio 2010 la verifica del nuovo piano tariffario istituito con il presente accordo. Roma 10 dicembre 2007 UGL, Unica Cgil, Cisl, Uil, Cna, Legacoop IL Sindaco- L’Assessore